DOPO 30 ANNI A FIUMICINO TORNA LA MOSTRA NAUTICA

Si alza il sipario domani a Fiumicino sull’evento nautico “Sailing to Rome”, fiera internazionale legata al mare che si svolgerà nel piazzale antistante la darsena (nella foto). Di fatto, dopo circa 30 anni, torna la “mostra nautica” che per tanto tempo è stata la vetrina della cantieristica con la produzione di natanti “made in Fiumicino”. L’idea di tornare a esporre nella cittadina a vocazione marinara, dove un tempo i cantieri costruivano barche da diporto commercializzante a livello internazionale, è della Regione, attraverso Lazio Innova che ha come partner l’associazione Fedex.

«La Regione ha promosso Sailing to Rome con l’obiettivo di far conoscere tante realtà imprenditoriali del Lazio che possono rappresentare con successo la nautica in Italia e nel mondo – commenta consigliere Massimiliano Valeriani, membro della Commissione Affari comunitari e Internazionali della Regione – promuovendo, al tempo stesso, relazioni commerciali per rilanciare l’economia del settore da tempo in crisi».
 
 
Dal 12 al 16 ottobre, Fiumicino sarà dunque teatro di una manifestazione di notevole richiamo turistico e in primo piano finiranno i prodotti di 30 aziende espositrici. I riflettori saranno dunque puntati sui settori di cantieristica navale e nautica da diporto, noleggio e vendita imbarcazioni, charter nautico, movimentazione di merci e passeggeri, portualità turistica, regolamentazione e tutela ambientale. Presenti anche le strutture turistiche balneari. «Il progetto di Sailing to Rome nasce con un duplice obiettivo – dichiara il presidente dell’associazione Fedex, Alessandro Inno – per prima cosa dimostrare che la nautica in Italia e nel in particolare nel Lazio è viva, con le realtà imprenditoriali che possono rappresentare la nostra Penisola nel mondo. Secondo, invece, favorire le relazioni commerciali tra le aziende ed i partner internazionali attraverso un processo d’internazionalizzazione. Siamo alla prima edizione ma abbiamo la convinzione di poter diventare una delle manifestazioni di riferimento per tutta l’economia del mare».
 
 
Negli stand allestiti in darsena saranno anche presenti “ricerca e innovazione” con l’Insean del Cnr, che parteciperà promuovendo il suo progetto “Resmare”, e le start-up innovative come “Edopera”, produttrice di componenti in carbonio per la nautica e premiata dalla Regione nell’ambito del suo fondo riservato alle aziende per la creatività. Alla mostra di Fiumicino i rappresentanti dell’Insean esporranno il progetto Res Mare. Res Mare si pone come obiettivo costituire un centro tecnologico per i settori industriali della nautica da diporto e delle energie rinnovabili dal mare a supporto delle piccole e medie imprese regionali che da sole non possono investire in ricerca e sviluppo. «Con l’evento di Sailing to Rome – sottolinea David Di Bianco, delegato del sindaco di Fiumicino alla Cantieristica e Sviluppo nautico – questa amministrazione intende rilanciare il comparto della nautica a Fiumicino, un tempo polo di attrazione a livello nazionale. Vogliamo, infatti, che torni a essere una vetrina dove esporre i prodotti delle nostre qualificate maestranze, oltre a rappresentare un punto di riferimento».
 

  FONTE ILMESSAGGERO.IT

Lascia un commento